Avranno una casetta (chiusa) in Canada? (e noi?)

Sorprendenti novità dal Canada:

http://www.repubblica.it/esteri/2013/12/20/news/canada_prostituzione-74135512/?ref=HREC1-27

A questo punto, bisogna vedere che legge faranno.
Se sono sensati (e si direbbe che lo siano), faranno semplicemente ciò che serve per evitare violenze e soprusi, senza necessariamente confondere queste cose con lo “sfruttamento” nè lo sfruttamento con il guadagnare anche indirettamente con la prostituzione (che è ciò che proibiva gli Eros Center in Canada e li proibisce ancora oggi, per esempio, in Italia).

Comunque, ci sono due confortanti insegnamenti:

– il Canada va in senso OPPOSTO al moralismo nazifemminista insorgente in Europa

– il Canada afferma che ABOLIRE una legge sbagliata, dannosa, illiberale ed anacronistica, l’equivalente della nostra Merlin, è GIUSTO, senza neppure farsi delle paturnie sul “vuoto legislativo”.
Noi dovremmo fare lo stesso, cominciando con l’abolire la Merlin.

Annunci