Nun li reggae più …

http://milano.repubblica.it/cronaca/2014/02/21/news/milano_l_expo_un_affare_anche_per_il_racket_15mila_prostitute_in_arrivo_nel_2015-79193285/?ref=HREC1-20

Ad ogni evento ormai è la solita solfa, le ONG cominciano a fare allarmismo per battere cassa e coinvolgono politici e media (che non si fanno scrupoli a calcare la mano: “ragazzine minorenni rapite nei villaggi dell’Est Europa o dell’Africa centrale”).

Vengono date cifre ridicole (in questo caso “da 15 a 30 mila”, ovvero da un terzo a due terzi dell’intera popolazione di sex workers italiana, indoor+outdoor, si sposterebbe a Milano!).

Finito l’evento, qualcuno fa i conti e si scopre che non era vero.

La notizia della smentita resta confinata a poche pagine web.

Qualcun’altro ha preso i fondi.

Arrivederci alla prossima occasione.

2 thoughts on “Nun li reggae più …

  1. Da quando Milano è stata scelta come sede Expo, ho immaginato che un giorno qualcuno avesse detto questo!
    Da quello che so, Le Forze dell’Ordine stanno già cercando di combattere la prostituzione stradale nelle zone alla periferia del capoluogo lombardo dove si svolgerà la manifestazione in merito.
    Molto probabile che vengano promosse dai relativi Comuni delle Ordinanze in questione contingibili ed urgenti. Però, queste dovranno attenersi unicamente a risolvere eventuali reali problemi e soprattutto non potranno essere comprese fuori da reali aree o contigue a queste dove si svolgerà l’Expo. Ogni abuso relativo potrebbe benissimo essere impugnato in un ricorso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...