Questa qui la conosciamo già …

Francia, Segolene Royal vieta le scollature al ministero dell’Ambiente

“Abbigliamento «decente» per il personale femminile del ministero dell’Ambiente, in particolare «vietate le scollature»: questo uno dei punti contenuti in una circolare della neoministra francese Segolene Royal, che ha lasciato di stucco il personale e che è destinata a far discutere.

Nuove regole Svelato oggi in esclusiva dal settimanale Le Point, il nuovo regolamento prevede fra l’altro che la ministra, ex compagna di Francois Hollande (a cui ha dato quattro figli), si aggiri nei corridoi del ministero preceduta da un funzionario che la annunci, così che il personale possa alzarsi in piedi al suo passaggio.

…”

Toh, chissà perchè non mi stupisce …

Una specie di “mostro” ideologico, metà Don Benzi e metà il Re Sole.
Fatico a trattenere sia le risa che i conati.

 

6 thoughts on “Questa qui la conosciamo già …

  1. I socialisti hanno perso malamente le ultime elezioni amministrative e per recuperare consensi cosa fanno? Nominano ministro una femminista talebana fascista come Segolene Royal, che era stata miseramente trombata alle ultime elezioni politiche.
    Due sono le ipotesi: o i socialisti sono così deficiente da non capire una cosa così ovvia oppure vogliono aiutare il Fronte Nazionale a fare il pieno di voti, cosa che spero.

    • A me risulta che in patria il Fronte Nazionale di Marine Le Pen abbia votato a favore della proibizione della prostituzione. E’ stato solo in Europa che il padre ha fatto votare compatti contro i suoi eurodeputati.
      A quanto pare anche nella destra francese c’è una deriva femminista e di quella donna non mi fido. E se anche mi sbagliassi, vedere appese le mie libertà sessuali, personali e quindi anche civili alle decisioni di una frangia di fascisti francesi non è una condizione accettabile.

      • Allora, ho fatto qualche ricerca. Avevo già letto che Marine Le Pen era contro la penalizzazione dei clienti, anche se con motivazioni non particolarmente liberali (http://www.lefigaro.fr/flash-actu/2013/12/04/97001-20131204FILWWW00363-prostitution-marine-le-pen-contre-la-penalisation.php). Marine Le Pen é membro del Parlamento Europeo ma non ha votato in occasione della risoluzione Honeyball. Faceva parte di quel gruppo di “non votanti” (diversi dagli astenuti) sui quali già chiedevo lumi in un mio precedente commento. Invece ha votato contro la risoluzione il padre, Jean-Marie Le Pen, che dal 2004 é al Parlamento Europeo. Quanto alla legge nazionale, pare che il Front National abbia solo due deputati alla Assemblée Nationale: Gilbert Collard e Marion Le Pen, nipote di Jean Marie e di Marine (che é la zia). Entrambi hanno votato contro la legge proibizionista.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...